Guida ai castelli della Baviera

16 luglio 2018 / Travel

Avete mai sognato di visitare il castello delle favole? O di scoprire luoghi incantati immersi nel verde della Baviera? O di bere birra artigianale nei ristoranti tipici bavaresi? In pochi giorni è possibile organizzare un tour fai da te grazie a pochi e semplici consigli.

Quali castelli della Baviera visitare?

Castello di Nymphenburg, situato a soli 30 minuti da Monaco, il famoso Castello delle Ninfe è costruito in perfetto stile barocco e caratterizzato da 200 ettari di giardini. È proprio nella sua sala più grande che Mozart si esibì per la prima volta all’età di 6 anni. Per visitarlo è possibile acquistare il biglietto direttamente sul posto, ottenendo anche la possibilità di accedere al museo delle porcellane di Bäuml e al museo delle carrozze, il Marstallmuseum, che ospita sfarzose vetture, slitte e accessori da equitazione.

Castello di Linderhof, residenza del Re Ludwig II, nota per la stanza degli specchi, splendidi giardini, sontuose statue e padiglioni dallo stile orientale. Della fontana principale è anche possibile osservare ogni ora un getto d’acqua di 30 mt. Stretto fra le montagne e immerso nella foresta di Ettal, raggiungibile con bus o treno ad un’ora di viaggio da Monaco.

Castello di Herrenchiemsee, costruito sull’impronta della reggia parigina di Versailles, sorge sull’isola di Chiemsee raggiungibile tramite battello dal paese di Prien, a circa un’ora da Monaco. Il palazzo accoglie il famoso museo dedicato proprio a Ludovico II caratterizzato da ritratti, busti, fotografie storiche, sfarzosi abiti originali e mobili regali.

Castello di Neuschwanstein. TAPPA OBBLIGATORIA al castello da cui prese ispirazione Walt Disney per la realizzazione delle ambientazioni dei suoi cartoni animati, e da cui è facilmente visibile l’altrettanto caratteristico Castello di Hohenschwangau, il castello della giovinezza del Re Ludwig II.

Come arrivare a Schloss Neuschwanstein?
Il castello delle favole dista circa un paio d’ore da Monaco e il modo più facile per raggiungerlo è prendere il treno per Füssen, e lì numerosi bus sono disponibili per portarvi all’inizio della salita che conduce ai castelli, percorribile a piedi o in carrozza.

Molto conveniente è il biglietto cumulativo “Königsschlösser” (“Castelli reali”) al costo di € 26, che dà diritto alla visita ai Castelli di Linderhof, Herrenchiemsee e di Neuschwanstein (per il quale è fortemente consigliato prenotare in anticipo l’orario della visita).

Dove mangiare in Baviera?

Monastero di Andechs, monastero benedettino, vicino al lago Ammer a 50 km da Monaco, appositamente allestito per offrirti il meglio della cultura culinaria tedesca, dove potrete assaggiare il tipico stinco di maiale e sorseggiare birra artigianale.

Hofbräuhaus, in centro a Monaco di Baviera, è la più celebre birreria della città dal 1589 e offre i piatti più caratteristici della tradizione che potrete gustare ascoltando e canticchiando le canzoni popolari improvvisate da un gruppo di tedeschi in “trachten”, tipico costume bavarese.

Come spostarsi in Baviera?

Il modo più comodo per raggiungere questi incantevoli posti è sicuramente utilizzare l’efficiente e puntuale sistema ferroviario tedesco. Soggiornare a Monaco è la decisione più strategica per potersi muovere con facilità e autonomia verso i castelli e perché no dedicare anche due giorni alla visita di questa città (vedi articolo “Cosa visitare a Monaco di Baviera“).

Per spostarvi comodamente durante il tour, il Bayern-Ticket fa al caso vostro, funziona da vero e proprio abbonamento giornaliero e vi permette di utilizzare tutti i mezzi regionali (RB or RE) all’interno della Baviera al solo costo di € 23 online o € 25 se acquistato sul posto. Ma i suoi vantaggi non finiscono qui, con un biglietto puoi portare in viaggio con te fino a 4 altre persone, pagando un sovrapprezzo a partire da 3 euro per ogni accompagnatore.

Quindi cosa aspettate? Chiamate i vostri amici e godetevi la vacanza in Baviera!

Questo articolo è stato scritto da:

Alice - @alice.farruggia

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo o lascia un Commento!